La formattazione condizionale – (parte1)

La Formattazione condizionale ci permette di mettere in risalto singole celle, righe o colonne applicando diversi formati e stili al foglio ogni qualvolta che i dati presenti soddisfano una o più condizioni. Tale caratteristica è molto utile perché a colpo d’occhio tutte le informazioni più importanti vengono evidenziate.

Per poter usare la formattazione condizionale ci servono sostanzialmente due informazioni fondamentali:

1) Determinare a quali celle applicare la formattazione condizionale.

2) Quale o quali condizioni devono essere soddisfatte.

I comandi per gestione della formattazione condizionale sono facilmente raggiungibili perché si trovano nella scheda Home.

Supponiamo quindi, come primo esempio di voler evidenziare, nella tabella qui sotto, quelle regioni in cui la popolazione supera i 5 milioni di abitanti.

La prima operazione da fare sarà selezionare le celle in cui sono contenuti questi dati.

Di conseguenza selezioniamo l’intervallo B3:B22, quindi portiamoci in Formattazione condizionale, Regole di evidenziazione celle, Maggiore di

All’apertura della nuova finestra, in Formatta celle con valore maggiore di, mettiamo il valore di 5’000’000 e nell’elenco a fianco indichiamo uno stile di formattazione, possiamo scegliere uno stile personalizzato oppure optare per qualcosa di già pronto, nel nostro caso scegliamo un Riempimento verde con testo verde scuro, quindi diamo OK.

Il risultato sarà quello di mettere in evidenza le regioni che soddisfano tale criterio.

Il valore di riferimento su cui effettuare il controllo per formattare le celle in un determinato modo, potrebbe essere tranquillamente una cella al cui interno può esserci una formula od un valore, vediamo subito un altro esempio per capirci.

Ora vogliamo evidenziare tutte quelle regioni che hanno meno di 1 milione di abitanti, nella cella H1 scriviamo questo valore, riselezioniamo l’intervallo B3:B22, quindi portiamoci nuovamente in Formattazione condizionale, Regole di evidenziazione celle, e in questo caso scegliamo Minore di

All’apertura della nuova finestra, in Formatta celle con valore minore di, mettiamo il riferimento della cella H1 e nell’elenco a fianco scegliamo uno stile personalizzato.

A questo punto si aprirà una nuova finestra dove potremo scegliere tutte le varie opzioni disponibili per categoria di numero, carattere, bordo e riempimento.

Nel nostro caso come carattere scegliamo un grassetto, e come riempimento un colore arancione, diamo OK e ancora OK.

In questo modo la formattazione si applicherà dinamicamente al variare del valore presente nella cella H1, infatti se modifichiamo da 1 a 2 milioni il valore, il formato della tabella si aggiornerà nel seguente modo:

Senza dilungarmi oltremodo, per evidenziare un numero esatto oppure compreso fra due valori si procederà allo stesso modo, selezionando la condizione più opportuna.

Ma una volta che abbiamo messo queste regole, c’è modo di rivederle e/o poterle modificare?

Ovviamente! Non dovremo far altro che portarci in Formattazione condizionale, Gestisci regole…

All’apertura della finestra, scegliamo Visualizza regole di formattazione per: Questo foglio di lavoro.

Da questo pannello di controllo, che riassume tutte le informazioni sulla formattazione siamo liberi di modificare, aggiungere o eliminare le varie regole.

Potremmo per esempio modificare la prima regola, mettendo che i valori devono essere minori o uguali a 2 milioni e cambiare il formato con un riempimento di colore giallo, quindi cliccando su Applica, avremo per così dire un preview del risultato, e se qualcosa non è di nostro gradimento lo possiamo modificare.

Se per qualche motivo volessimo “resettare” il lavoro fatto fino ad ora riportando il foglio come era all’origine, potremmo in un sol colpo cancellare tutte le formattazioni condizionali presenti nel foglio andando su Formattazione condizionale, Cancella regole dal foglio intero.

Nel video qui sotto trovate tutti i passaggi appena illustrati, buona visione.

Condividi il post

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Tips & Tricks

La formattazione condizionale – (parte5)

La Formattazione condizionale ci permette di mettere in risalto singole celle, righe o colonne applicando diversi formati e stili al foglio ogni qualvolta che i dati presenti soddisfano una o più condizioni. Vedremo come usare la formattazione condizionale abbinandola alle caselle di controllo.

Read More »
Torna su