Le Macro in Excel

Stampa l'articolo

In questo articolo vedremo come creare la nostra prima macro sfruttando il registratore di macro di Excel.

Prima di cominciare vi chiedo di scaricare il file d’esempio che trovate in questo link: Le tabelline questo file vi servirà come base di partenza per creare la macro.

Fatta questa premessa portiamoci subito nella scheda Sviluppo.

Nel caso la scheda Sviluppo non fosse visualizzata, la possiamo aggiungere personalizzando la barra multifunzione. Basterà portarsi in un’area vuota della barra multifunzione e scegliere Personalizza barra multifunzione.

All’apertura della schermata sulle opzioni di Excel, mettiamo la spunta a sviluppo.

Fatto questo dalla scheda Sviluppo scegliamo Registra macro

Ci verrà chiesto di dare un nome, alla nostra macro, digitiamo per esempio “Casuale” e diamo ok

Volendo ci verrà chiesto di scegliere un comando rapido da tastiera, se non sapete cosa è guardate questo link: schortcuts nel caso specifico non lo useremo, quindi daremo semplicemente OK.

Ora portiamoci nella cella R2 e digitiamo la formula =N2*P2 e premiamo invio.

Fatto questo portiamoci ancora nella scheda sviluppo e interrompiamo la registrazione della macro.

A questo punto spostiamoci su Inserisci e scegliamo Pulsante (controllo modulo)

Ci verrà chiesto quale macro associare a questo pulsante, ovviamente dovremo scegliere la macro che abbiamo appena creato e che abbiamo denominato “CASUALE”

Infine cambiamo il nome del pulsante da “Pulsante 1” ad “AGGIORNA”

Ciò che abbiamo fatto, nella sua semplicità non è nient’altro che dire ad Excel ogni qualvolta che premiamo il pulsante “AGGIORNA” di riscrivere nella cella R2 la formula =N2*P2.

Poiché le celle N2 e P2 del file che avete scaricato contengono la funzione CASUALE.TRA, questo farà si che ad ogni pressione del pulsante vengano generati dei nuovi numeri casuali con un nuovo risultato.

Qui sotto troverete il video che vi farà vedere come creare le tabelline da zero ed ovviamente nella parte finale ci sarà la spiegazione per la creazione della macro che abbiamo appena visto.

Buona visione.

Condividi il post

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Tips & Tricks

Trovare l’ultimo valore in colonna

Volete trovare l’ultimo valore presente in una colonna? Se a priori non sapete quante celle popolano la colonna o volete un metodo dinamico per conoscere l’ultimo valore, seguite questi passaggi.

Read More »
Torna su