La funzione SCARTO

Stampa l'articolo

La funzione SCARTO restituisce un riferimento a un intervallo, rispetto a una cella o a un intervallo di celle, spostato di un determinato numero di righe e di colonne.

La sintassi della funzione SCARTO è la seguente:

L’argomento rif è il punto di partenza, corrispondente ad un riferimento di cella, il campo è obbligatorio.

righe è il numero di righe di cui spostarsi al di sotto del riferimento di partenza, nel caso in cui il numero sia negativo, lo spostamento sarà al di sopra della cella iniziale.

colonne è il numero di colonne di cui spostarsi alla destra del riferimento iniziale, nel caso in cui il numero sia negativo, lo spostamento sarà a sinistra della cella di partenza.

altezza – è un argomento facoltativo, esprime l’Altezza del riferimento restituito e deve essere espressa in numero di righe. altezza deve essere un valore positivo.

largh – è un argomento facoltativo, esprime la Larghezza del riferimento restituito e deve essere espressa in numero di colonne. largh deve essere un valore positivo.

Nelle immagini sotto trovate alcuni esempi pratici:

Nel primo caso, scrivendo =SCARTO(A1;0;0) diremo ad Excel di partire dalla cella A1 e di spostarci di 0 righe e 0 colonne, in sostanza rimarremo nel punto di partenza, infatti il risultato è “CELLA DI PARTENZA” che corrisponde al contenuto della cella A1

Nel secondo caso, scrivendo =SCARTO(A1;1;3) diremo ad Excel di partire sempre dalla cella A1 ma di spostarci di 1 riga verso il basso e di 3 colonne verso destra, ottenendo il risultato “COL 1 RIGA 1” che corrisponde al contenuto della cella D2

Nel terzo caso, scrivendo =SCARTO(G6;-5;-6) diremo ad Excel di partire dalla cella G6 e di spostarci di 5 riga verso l’alto, in questo caso il numero sarà negativo e di 6 colonne verso sinistra, anche in questo caso il numero sarà negativo, ottenendo il risultato “CELLA DI PARTENZA” che corrisponde al contenuto della cella A1

Se uno degli argomenti righecolonnealtezza o largh  non sono numerici, la funzione RESTO restituisce l’errore #VALORE!

Se il risultato dello scarto richiesto dovesse estendersi oltre il bordo del foglio la funzione restituisce l’errore #DIV/0!

Riproduci video

Condividi il post

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Tips & Tricks

Trovare l’ultimo valore in colonna

Volete trovare l’ultimo valore presente in una colonna? Se a priori non sapete quante celle popolano la colonna o volete un metodo dinamico per conoscere l’ultimo valore, seguite questi passaggi.

Read More »
Torna su